Gli esclusi dalla CittàOpulenta (1969)

La questione femminile La tradizionale condizione femminile (quella condizione la cui presa di coscienza determinò il sorgere del movimento di emancipazione) ha una sua fondamentale caratteristica sociale nel fatto che tutti i consumi che si svolgono nell’ambito familiare vengono organizzati e gestiti dalla donna, la quale, privata di qualunque libertà nella scelta delle proprie opportunità di lavoro,…

Stiamo perdendo terreno con la dispersione urbana? (2000)

Dispersione: di cosa si tratta? Esistono parecchie definizioni di ciò che chiamiamo dispersione urbana o sprawl. Possono essere di tipo tecnico («insediamento residenziale con densità di otto alloggi all’ettaro o meno») (1) o più descrittive («insediamenti dispersi lungo le strade o in territorio rurale») (2). Alcuni Autori si spingono sino a dire che lo sprawl,…

La dispersione pandemico-avanguardista nelle campagne

La densità di popolazione si calcola in quante persone abitano una determinata superficie di territorio. L’affollamento – che oggi possiamo definire anche assembramento – si riferisce a spazi chiusi e si calcola in abitanti stanza. Studi scientifici individuano nell’affollamento, e non nella densità, il principale fattore di contagio di questa pandemia Covid, contraddicendo e quasi…

Regional Planning Association of America: un Collettivo dell’Idea di Città (1923-1933)

«Gli uomini combattono e perdono la battaglia, e la cosa per cui avevano combattuto si verifica nonostante la loro sconfitta e poi si scopre non essere quello che intendevano e altri uomini devono lottare per quello che intendevano sotto un altro nome» (William Morris, A Dream of John Ball, 1886, citato da Lewis Mumford). Si…