Una città per sperimentare la mobilità terra-aria (bando)

Uber con la propria iniziativa Elevate sta costruendo un sistema di mobilità aerea condivisa a scala globale. A partire dal 2023, i nostri clienti potranno con un semplice click prenotare un volo personalizzato. A questo scopo abbiamo istituito una rete di collaborazione tra produttori di veicoli, operatori edilizio-immobiliari, tecnologici e di altri settori.

La Prima Città Internazionale

Per attivare sul mercato uberAIR, intendiamo associarci con tre «città lancio», con l’obiettivo di unire specificità e diversità e predisporre così le migliori basi per una riuscita di lungo periodo. Abbiamo già scelto Dallas e Los Angeles, come prime città lancio, e siamo in cerca di un terzo caso internazionale. Insieme, le tre città saranno le prime a offrire il servizio di trasporti uberAIR, prima con voli a carattere sperimentale dimostrativo dal 2020, e poi con l’offerta commerciale vera e propria nel 2023.

Siamo fortemente stimolati dal grande interesse internazionale, e vogliamo formalizzarlo in un vero processo di Manifestazione di Interesse, dove le singole città ci contattano direttamente proponendo modalità operative di lancio e sviluppo locale del servizio. Possono partecipare tutte le città al di fuori degli Stati Uniti, con una forte spinta a un drastico miglioramento dei trasporti e un contesto ritenuto adeguato alla mobilità aerea urbana. Cerchiamo amministratori cittadini ed esponenti nazionali disponibili all’adozione di nuove tecnologie di trasporto.

I caratteri di una città lancio

Per meglio cogliere cosa fa di una città un ottimo caso pilota per la mobilità aerea, alcuni caratteri essenziali:

  • una città con un’area metropolitana di oltre due milioni di abitanti e una densità di popolazione attorno ai 1000 ab/kmq è in grado di alimentare un servizio di trasporto condiviso e trarre il massimo vantaggio da una rete del tipo uberAIR.
  • le città ideali hanno una struttura policentrica, composta di nodi densi entro l’area urbana sottoposti a congestione da traffico. Nel caso di composizione dispersa su una grande superficie uberAIR può offrire significativi risparmi di tempo con velocità di 250-300 kmh e oltre.
  • è da considerarsi fattore discriminante la presenza di un grande importante aeroporto che in genere si raggiunge in più di un’ora dal centro (a causa della pura distanza, del traffico, di ostacoli quali ponti, gallerie …).
  • uberAIR intende offrire un servizio da nodo a nodo, più che da origine a destinazione, e appare essenziale quindi introdurlo in una rete multimodale comprendente varie opzioni, dal trasporto pubblico, alla mobilità condivisa e dolce nelle aree ad elevata densità residenziale.
  • le città avranno caratteri geografico-ambientali ben adeguati alla mobilità aerea, assenza di eventi climatici estremi, o quote eccessive.
  • a rendere più agevole la realizzazione delle strutture di Skyport, sarà importante assicurarsi la collaborazione di almeno un importante operatore edilizio immobiliare locale. Egualmente utile un sistema efficiente di autorizzazione edilizia e pianificazione urbanistica, che consentano nodi del tipo transit-oriented development a funzioni miste e criteri di parcheggio limitati.
  • per una rete di veicoli VTOL spinti al 100% dall’energia elettrica, è indispensabile una rete, alimentata da fonti a basse emissioni. Appare critico in questo senso l’orientamento della città sia a ridurre il proprio impatto ecologico che a modernizzare le tecnologie di rete.
  • una modernizzazione importante riguarda anche tutte le leggi e norme che interessano le tecnologie della mobilità, le condivisioni, biciclette senza postazione fissa, veicoli senza pilota, i droni.
  • si tratta di una partnership: Uber cerca una città desiderosa di costruirsi un futuro di mobilità aerea condivisa, e disponibile a superare ostacoli, attuali o futuri, per poter introdurre uberAIR nel mercato.

Val sicuramente la pena specificare in conclusione che non stiamo cercando città che ci offrano incentivi o vantaggi fiscali. Ma città in grado di esprimere visione e investire nei propri sistemi di trasporto in breve tempo. Per la vostra Espressione di Interesse contattateci entro il 1 luglio 2018!

Riferimenti:
Uber Elevate
(vedi anche il tag UBER a piè di pagina per altre considerazioni e materiali)

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.