Consigli della Zia Pina per il ciclista urbano autocritico

 

In bicicletta vestiti sempre di colori squillanti: sarà sempre più facile per l’automobilista individuarti. Se poi sceglie di schivarti, o di investirti prendendo meglio la mira, è altro problema

 
 

Per la tua sicurezza, sempre meglio evitare sia la strada che qualunque percorso collaterale tracciato: imbocca decisamente quello dove dai più fastidio in assoluto, è il migliore

Ricorda sempre che non esiste nulla di più rumoroso e percepibile del suono di un campanello da bicicletta, e al tempo stesso niente di più tranquillamente ignorato

 
 

Scegliti il modello di bicicletta più solido e sicuro per circolare in città: quello su quattro ruote con abitacolo e palloncini che si gonfiano in caso di urto

Fatti un nodo promemoria ai calzoncini, per ricordare da quanti anni non hai avuto un incidente mortale

 

Libera traduzione di Fabrizio Bottini – tante altre amene assurdità, ma mica troppo, sul sito The Onion, naturalmente  (le immagini inserite nel testo vengono dallo stesso sito) 

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *