Solitudini

Mary Ann è vissuta da sola per decenni, ed è anche morta da sola, nell’autunno del 2007. Aveva settantanove anni, e ha chiamato lei l’ambulanza che l’ha trasportata all’ospedale non lontano da casa, a Los Angeles. La vita l’ha abbandonata due settimane più tardi, per arresto cardiaco. Quando è accaduto, accanto a Mary Ann non…

«Il problema è un altro»

Cominciamo con il nocciolo della questione, con il termine problema. Nonostante la differenza spaziale (alto-basso) dei due verbi il problema si pone o si solleva, indifferentemente. Quasi sempre il problema, posto o sollevato che sia, è nuovo; e si dà gran merito a chi, accanto agli antichi e non risolti, solleva problemi nuovi e interessanti…

Un mostro si aggira in città

C’era una volta, tanto tanto tempo fa, un villaggio lungo il fiume, dal nome impronunciabile. Quando ci arrivarono gli antichi romani, per risolvere almeno la questione del nome, lo chiamarono Londinium. Poi divenne una città, e ci arrivavano dal fiume re, regine, duchi e tanti altri potenti. Passavano gli anni, i secoli, e tutti i…

A Milano nessuno è innocente

L’abituale frequentatore di questo blog potrebbe essere sorpreso dalla segnalazione di un libro di narrativa (nello specifico un noir) la cui trama si sviluppa a partire dal brutale assassinio di un noto avvocato d’affari milanese. In effetti A Milano nessuno è innocente di Gianluca Ferraris (Novecento Editore) si scosta parecchio dai testi presenti nella sezione…

Tiremm Innanz (Requiem per il Sciùr Bonetti)

«Chiamatemi Ismaele. E chiamatemelo in fretta, se non volete farmi incazzare!». La voce del panzone salì fino ai tubi dell’acqua calda, un attimo prima che la Samantha entrasse nel bugigattolone che qualche entusiasta chiamava open space. La sbirciai mentre fataleggiava verso lo schermo del computer, strizzata in una poltroncina. La voce del panzone tuonò pastosa…

Pelle d’animale (diario metropolitano)

«A cosa potrebbe assomigliare un fantasma del giorno d’oggi? … Un viso fumoso, caratterizzato dall’ansia famelica del disoccupato, dall’irrequietezza delle persone inutili, dalla tensione nervosa degli operai metropolitani … dall’opportunismo incallito del crumiro, dal lamento aggressivo del mendicante e dal terrore represso dei civili bombardati. … Non penso che potrebbe apparire bianco, o etereo, e…

S.T.R.O.N.Z.I. (Siamo Talentuosi Ricercatori Oppure Normali Zotici Ignoranti?)

Anni prima, qualcuno l’aveva definito “un sigaro toscano rotante su un mollusco”. Al momento si presentava come ombra indefinita su sfondo altamente drammatico. E stava recitando alla grande la sua parte di star audiovisiva. La scenografia della recitazione era senza dubbio spettacolare: nubi nere e rossastre che correvano all’orizzonte, cielo ricco di toni come un…